PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 12/09/2021
Aiuto! Chiedo scusa alla comunità di ph se mi allontano momentaneamente dalla poesia per chiedere aiuto.
• Credo che molti, in questi giorni, abbiano letto la notizia che la Cassazione (dico la Cassazione, non la giuria del premio Pistolino) ha “assolto” un uomo dall’accusa di atti osceni in luogo pubblico nonostante avesse compiuto certi atti (risparmiatemelo) in treno, davanti a una signora.
Fatto per il quale era stato fermato dalla forza pubblica.
• La motivazione della Cassazione (a quanto si legge) poggerebbe sul fatto che sul treno non c’erano minori ad assistere e che il treno, in generale, non è luogo abitualmente frequentato da minori (!), per cui l’atto osceno non è osceno e quindi non sanzionabile.
• Sicuramente la Cassazione ha applicato la Legge. Ma se la Legge dice quanto sopra non sarebbe da cambiare? Parliamo tanto di talebani, ma qui mica si scherza.
• Se qualcuno che ha le idee più chiare delle mie e mi aiuta a capire, lo ringrazio anticipatamente
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

mmmhhh... ma in che mondo di merda viviamo e... quanto contano le donne anche in Italia? Forse, se il giudice fosse stata donna avrebbe trovato un sistema per incastrare il porco!

il 12/09/2021 alle 10:53

Che squallore...

il 12/09/2021 alle 11:30

Spero che abbia pagato, almeno, il massimo della pena di 30.000 euro. Inaudito!

il 12/09/2021 alle 11:40

A volte più che dell'applicabilità della Legge, si dovrebbe parlare di discrezionalità del giudice. La Legge, a volte, contiene dei vuoti interpretativi che vengono riempiti da quantomeno discutibili interpretazioni del giudice.

il 12/09/2021 alle 11:44

Grazie amici, ma una precisazione: qui non si tratta di questo o quel giudice. Qui si tratta della Cassazione, il massimo organo della scala gerarchica della giustizia e questa sentenza (credo) dovrebbe derivare da una collegialità di valutazioni. E' questo che mi sembra veramente doloroso...

il 12/09/2021 alle 11:50

Sì, hai ragione... si tratta di una corte :( ... E ALLORA è ora di rivedere il codice!!! LO DICO SEMPRE MA NN LO FANNO MAI!

il 12/09/2021 alle 14:53

Questo è solo l'ennesimo esempio di quanto sia bacata dall'interno la legge italiana. La burocrazia qui è capace di surclassare la coscienza, riducendo i giudici in patetici robot che possono solo seguire un filo già tracciato. La cassazione non sarà cambiata, perché "conviene". Per certa gente, cambiarla per queste oscenità, equivale a modificare qualcosa di radicato per delle "frivolezze". Cambieranno tutto solo se qualche personaggio importante ci rimetterà la pelle, per un qualche cavillo. Il popolo non conta.

il 12/09/2021 alle 18:10

Temo proprio che tu abbia ragione.

il 13/09/2021 alle 08:01

Eriot queste sentenze sono all'ordine del giorno non e' una novita' quando si tratta di diversamente italiani,le nostre leggi sono libera interpretazione ormai la politica prevale(paga bene) su tutto dalla giustizia alla sanita' ,l'importante e' andare contro gli italiani lo stai vedendo tu stesso??ci sono sentenze che dicono(nel loro paese sono abituati cosi ,sentono gli istinti della gioventu' eccecceccc il male e' che sta diventando la normalita',si chiama regressione sociale e' in Agenda mi fermo.Un Saluto e buonagiornata

il 13/09/2021 alle 09:43

Grazie gpaol, che dire, sono a disagio...

il 13/09/2021 alle 10:44

Pericoloso precedente. Se basta solo l'assenza di un minore ad autorizzare esibizionisti a sfondo sessuale e atti osceni, direi che siamo alla frutta. Il rispetto non dovrebbe riguardare solo una determinata fascia di età, non è un film la cui visione uno se la va a cercare di proposito. È una questione di civiltà. Se tal dei tali ha dei problemi è lui che deve curarsi, prima di uscire, non chi se lo trova davanti.

il 15/09/2021 alle 14:13