PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 11/09/2021
Non hai più canti,
amico tempo,
né voce che trovi udienza.
Dunque,
all'occhio il monumento
che tra le dita vive d'eterno.
E non è storia né profezia,
ma verbo libero...
così sia.
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)

Piaciuta!

il 12/09/2021 alle 08:33

Veramente bella. La staticità temporale denunciata da un'icona, che può essere fisica o immateriale, si rifà comunque al presente e diventa l'unica realtà possibile.

il 12/09/2021 alle 17:40

Felicissima che vi sia piaciuta. Il presente è solo una leggenda, perché, ogni istante della nostra vita di cui siamo consci, fa parte del passato. L'unica cosa che lo rende reale è ciò che siamo realmente... e questo è al di fuori della nostra percezione.

il 12/09/2021 alle 18:05