PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 26/07/2021
Un ringhio crepitante sulle colline
rosse popolazioni che ardono
i nostri mirti , i corbezzoli, i lecci.
fiamme, fiamme!
colorano di rosso il cielo
e
la solita mano
scatena l’ inferno nel bosco.
brucia, brucia il fuoco
con il suo sorriso demenziale
aiutato dal vento.
divampa sui tronchi degli alberi
seminudi
su animali tremanti
che vagano come fantasmi
soli senza riparo
arsi nelle loro tane.
il mio ulivo secolare
antenato nuragico possente
se n’è andato sbranato dal fuoco
dissolto in un attimo
con il gregge che sostava ai suoi piedi.
maledette lingue , avide di toccare il cielo
velenose sui respiri di vita.
fumo nero , terrore
solo voci a chiamarsi l’un l’altro
nel vuoto coperto di cenere.
vuoto fumante di anime
di pensieri e dolore.
  • Attualmente 4.375/5 meriti.
4,4/5 meriti (8 voti)

Capolavoro assoluto, Ninetta! Una descrizione incredibilmente fedele ala realtà dei fatti accaduti. Un abbraccio pregno di forza e coraggio.

il 27/07/2021 alle 08:24

ci sono passato personalmente, e più di una volta qui da me, lo sai che vivo in campagna...La paura e l'impotenza di fronte alle forze primordiali della natura, il fuoco, l'acqua, il vento, tutto terribilmente più forte di noi ninetta cara...un abbraccio e tutta la mia solidarietà, sai quanto amo la tua splendida terra

il 27/07/2021 alle 08:47

Una descrizione che fa' scorrere immaggini che impietriscono, acqua e fuoco sono i due elementi che se liberati non posseggono pieta' ,ma l'intelligenza dei Sardi fara' rifiorire quel grigiore su' coraggio

il 27/07/2021 alle 09:38

Dopo aver fatto un giretto su Internet scopro che il 70 per cento degli incendi e' colpa dei piromani ,il che ne deduco che i cambiamenti climatici ne sono colpevoli in minima parte,Un Saluto

il 27/07/2021 alle 11:45

Grazie Sir, è tremendo vedere tanta distruzione.La macchina della solidarietà è già partita. Saluti cari.

il 27/07/2021 alle 14:14

Ciao Ale, grazie per esserti soffermata.

il 27/07/2021 alle 14:15

Arturo,proprio perchè vivi in campagna sai quanto bisogna stare in guardia d'estate.Purtroppo la nostra Sardegna ha una ferita che così grande, che io ricordi,non le è mai stata inferta.Ettari di bosco distrutti, tantissimi animali periti nel rogo.Gli incendi divampano ovunque , dolosi o colposi, purtroppo ancora anche la natura è complice ...un abbraccio!

il 27/07/2021 alle 14:30

Ciao gpaolocci, non hai tutti i torti, negli incendi spesso c'è la mano dell'uomo, sia che si parli di cause dolose o volontarie, spesso per trarne profitto. A cio comunque bisogna aggiungere che lo spopolamento delle campagne ha fatto si che ci siano minori controlli. Un tempo si riusciva ad avvistare il fuoco nelle fasi iniziali, spesso era proprio l'uomo che riusciva ad arginarlo e a spegnerlo.Avevo dei cugini che vivevano in campagna e nonostante la loro proprietà fosse immensa, riuscivano a tenerla sempre in ordine ,eliminando erba secca , arbusti ormai secchi, tutto ciò che poteva alimentare il fuoco.Manca la prevenzione.Lasciamelo dire il vento fa la sua parte, pensa che a ridosso di Nuoro hanno incendiato una bellissima zona verde, il fuoco sembrava spento...il giorno dopo un forte vento ha riacceso le braci che covavano sotto la cenere e le fiamme si sono sprigionate più alte di prima.Un caro saluto.

il 27/07/2021 alle 15:01

Genziana,l a forza devastante dell'acqua e del fuoco non ha paragoni- Un caro saluto.

il 27/07/2021 alle 15:09

Ritornerà la Dolce Sardegna che abbiamo in fondo al cuore, il tempo guarisce e aggiusta tutto, noi le diamo una piccola mano, per solidarietà, un abbraccio infinito, ti apprezzo Tonino

il 27/07/2021 alle 17:39

Ritornerà caro Tonino...abbracci.

il 05/08/2021 alle 19:57

Siamo sorelle , figlie della stessa Terra. Che tristezza Ninetta. Sono ospite nella zona devastata dagli ultimi incendi ora. Speriamo che il tempo riesca a sistemare le ferite, con l'aiuto di chi ci ha voluto bene e ci vuol bene.

il 08/08/2021 alle 23:48

Ciao carissima, figlie della stessa patria , sofferenti per le ferite inferte...io sono positiva , sono come il ginepro mi chino ma non mi piego.. spero sempre che tutto si risolva,grazie ! saluti-

il 18/08/2021 alle 20:26

Hai esposto dolcissimamente e crudamente l'orribile situazione che ha vissuto e sta vivendo ancora la Sardegna e il Sud d'Italia tutto . Il fuoco in questo caso maledetto, anche perchè innescato da mani umane criminali, ha distrutto i cuori verdi e le vite della fauna delle zone più intatte. Rabbia rabbia rabbia! Per il "tuo" ulivo magico, per le vite dei poveri animali e delle vittime umane. Ancora una volta l'Uomo ha sconfitto se stesso! Grazie a nome di chi questa rabbia e questo dolore non è riuscito ad esprimere.

il 20/08/2021 alle 14:53

La strage di animali selvatici morti bruciati negli incendi di questi giorni dà un'idea dell'entità del danno che questi rappresentano per la ricchezza della vita. Un danno che difficilmente si comprende quando si parla solo di alberi e di foreste, foreste che sono lo scrigno della ricchezza vitale indispensabile alla sopravvivenza di noi Sapiens.Grazie Brunozzo.

il 21/08/2021 alle 06:32