PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Utente eliminato
Pubblicata il 18/05/2021
1---->2--->

1
verrò da te
con il silenzio che mi romba intorno
in cerca della vita

assetato di mondo
ti chiederò l’incanto delle cose
estasi e meraviglie nei tuoi occhi
in cui affogare tutte le paure

verrò da te
giglio per cuore
e mille cose astratte da donarti.

2
cadenza come insidia
squama la notte
il verso dell’assiolo

scuro su luce
scompiglio sul groppone
sale che brucia

scava nel fianco
spina
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (6 voti)

mi piace molto il n.1...il n.2 è storia, forse la storia di sempre...molto bella

il 18/05/2021 alle 22:57

La luce e il buio sono due grandi forze che si oppongono tra loro e che, in qualche modo, rappresentano la vita e la morte.la mia chiave di lettura...

il 19/05/2021 alle 09:50

Mi pare il poeta voglia giocare con due forme poetiche ben distinte, 1 comprensibile e lineare, 2 ermetica e forse incomprensibile al lettore? Un saluto.

il 19/05/2021 alle 12:04

Quale dono superiore all'astrattismo? Forse nessuno, fuori dal reale resta l'immensità dell'immaginario, senza nessun confine tracciabile.

il 19/05/2021 alle 17:24