Pubblicata il 08/04/2021
Lievi sospiri di vento

muovon le foglie di Primavera

nello stormir di favole

che danzano nell' incanto dei sogni

di cieli aperti a letizia,

in bagliori di cristallo

che d' oltremar l' azzurro ravvivano,

che ammantano la campagna di colori.

Nei giardini profumo intenso

mesce spensieratezza, allegria

che festa onora del sol, e

canto de l' usignoli incensa

in danze del ciel tra protese mani

che stringon felicitate al cuore.

Perpetuo movimento del mar che geme

oltre i confini d' amor che stringe e accalora.

Speme che s' incatena al cor

per non lasciar morir l' amor

in attimi d' eternità da ricordare

nella gaia solitudin di un sogno senza stelle.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)