Pubblicata il 06/04/2021
Di là dal quel ponte crollato
È cresciuta con me,
in silenzio,
sin dalla culla.

col tempo è diventata insolente,
impaziente,
incapace di tacere
nel suo angolo buio.

allora l’ho scolpita
sulle labbra e insufflata nel cuore
libera di levarsi come tempesta
negli spazi della mia mente.

questo tesoro
fatto di fiamma e di luce
annienta l’osceno massacro del servilismo.

splendida stella,
brilla ogni giorno, in ogni momento
e diventa eterna nella mia anima ribelle.

È il prodigio che arde
in quel firmamento dove nessuno svanisce
nello sterminio delle coscienze.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (6 voti)

Splendida come una stella

il 07/04/2021 alle 06:53

Leggendo questa tua, per una particolare situazione che sto vivendo in questi giorni, mi sono sfuggite, incontenibili, le lacrime. Grazie

il 07/04/2021 alle 16:54