PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 21/03/2021
(21/03/2021 ore 22.00)

non temere, non lo dimentico
tra le tante ricorrenze
appuntate sulle pagine
di questo stanco calendario
che si sfoglia lento
con il peso dei santi
e di giorni tutti rossi
senza che sia festa.
tu mi dormi addosso
e mi svegli nella notte,
tenera e selvaggia
come un gatto che impasta
senza sosta sulla pancia.
sei tutte le mie parole,
quelle non dette e piante,
nascoste in bella vista
in versi costruiti
su misura come un abito.
sei la mia veste fatta di stracci,
ma in lontananza ho sentito
qualcuno che ti chiamava Poesia.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

Molto bella, In particolare la chiusa

il 22/03/2021 alle 12:45

Mi è molto piaciuta, sia per il pregio intrinseco, sia perché ho nuovamente "sentito" il mio primo candido gatto fare le fusa e le mottine sul mio bicipite sino ad intorpidirlo, unico dei tre, ormai tutti oltre il Ponte dell'Arcobaleno.

il 23/03/2021 alle 02:44