Pubblicata il 20/02/2021
Avanti e indietro
su e giù

sei il gatto che osserva
la colomba, il dritto
che giudica il rovescio

il vampiro che morde
la sua pelle, avanti
e indietro

su e giù.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (6 voti)

cavolo vins. possiamo chiamarla poesia cannibale?

il 20/02/2021 alle 12:26

Potremmo, anche se per me è la poesia dei movimenti limitati nel senso che a furia di combattere contro i nostri limiti finiamo, a volte, in territori di autolesionismo e di cattiveria gratuita.

il 20/02/2021 alle 12:42

è proprio come va il mondo, il gatto che mangia il topo, ecc.ecc. è difficile e forse quasi impossibile uscire dai limiti in cui viviamo, ciononostante, certe volte, la nausea che ci prende è tanta, allora nascono poesie così...

il 20/02/2021 alle 12:59

hai fatto di meglio, saluti...

il 20/02/2021 alle 13:52

Grazie Arturo. A proposito dei propri limiti, Rav, spesso non si riesce a superarli. Grazie per essere sempre sincero e coerente nelle tue valutazioni.

il 20/02/2021 alle 14:16

i sorrisi stampati sul viso, sono sorrisi stampati sul viso, è normale cadere e tu sei un poeta, la conosci tutta la scala...

il 20/02/2021 alle 16:55

Grazie per il poeta, Jim.

il 20/02/2021 alle 18:03