Pubblicata il 20/02/2021
Spilla cenere
l'inquietudine.

Battiti asincroni
invertono l'ordine
per poi farsi esplodere.

Il silenzio è d'oro
se il cielo è terso
e sgombro da nuvole.
Cime innevate
difficili da raggiungere
cancellano i passi
ma indicano la meta.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (5 voti)

questa inquietudine che consuma... per i più romantici, i battiti dovrebbero essere all'unisono. ma io non sono tanto per quest'idea. perché c'è, nell'alternanza, un vero discorso emozionale. mi sembri forte, in questa chiusa. mi piace molto leggerti cosi

il 20/02/2021 alle 12:25

mi piace molto. aggiungerei una spaziatura prima di Cime innevate... un abbraccio...

il 20/02/2021 alle 13:49

Ottima poesia cara Genziana era da un po'nche non ti commentavo ma ben conosco la tua arte poetica.

il 20/02/2021 alle 13:54

Esatto 373. È nell'alternanza che si diventa parte essenziale, complementare, e poi corpo unico. Grazie Rav, l'ultimo verso forse completava meglio con "ma indicano il cielo" però se chiedo la correzione poi tolgono anche le spaziature. Grazie Aug94

il 20/02/2021 alle 14:11

no, no, cileo l'hai già adoperato al settimo verso, ottima così...

il 20/02/2021 alle 14:13

Ok

il 20/02/2021 alle 14:14

...Bella Genziana...certamente la meta sarà ricoperta da polvere d'oro...semper ad maiora!...

il 20/02/2021 alle 14:40

Sono immagini che accompagnano nella direzione giusta. Ottima poesia.

il 20/02/2021 alle 15:13

un sabato pieno di movimento, la tua anima, tra caldo e freddo, speranze e nuovi passi. Bella

il 20/02/2021 alle 16:39

Ottimo spunto, Genziana! Complimenti! Saluti cari!

il 21/02/2021 alle 15:27

Grazie Romeo, Vincent, Jim e sir Morris.

il 21/02/2021 alle 21:32