Pubblicata il 19/01/2021
Tutto passa da pertugi.
Veniamo al mondo da pertugi.
Ogni bivio,
ogni emozione,
ogni atto eroico o insulso,
ogni verità vera o presunta,
ogni bugia benevola o maligna,
passa da un pertugio.
Ad ogni passo,
scelta,
deviazione,
pensiero,
si passa da un pertugio.
Una brana, una stringa,
si tende,
si gonfia,
si allarga,
si lacera e blop,
ecco il pertugio che s'apre.
E tutto il rumor della Terra ?
Uno stormir di foglie,
un trillo di cardellino,
un tuono lontano ?
Tutto per quell'invitto pertugio
dello Spazio-Tempo
che è lì a guardarci beffardo
e a dirci:
Io sono, voi no.

c.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

E qui si potrebbe aprire una bella e feconda disquisizione filosofica...bella idea la tua, posta con ironia ma tremendamente seria

il 19/01/2021 alle 17:06

Alla fin fine, anche l'ultima dimora, lo è.

il 19/01/2021 alle 17:11

"Alla fin fine, anche l'ultima dimora, lo è." Beh non volevo suscitare questi pensieri, ma grazie. E grazie al signor arturo che leggo periodicamente. :-)

il 20/01/2021 alle 11:22