PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 17/01/2021
I pensieri del poeta
non sono generati
nella cupa solitudine
di una stanza buia.
il poeta addenta l'aria
e respira gli sguardi rubati
alla maestosità della vita.
il poeta imprigiona un istante,
lo colora, lo gonfia, lo espande...
poi lo scarnifica, lo rende
scheletro d'ossa e polvere
con armoniosa ferocia.
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (8 voti)

Applausi, Medea! Hai proprio centrato in pieno! Bravissima!

il 17/01/2021 alle 10:47

Una specie di furia, assetata di vita che poi ritorna a sè e se ne chiede il senso..penso che sia così, si

il 17/01/2021 alle 10:59