Pubblicata il 12/01/2021
Come può un gabbiano
pattinare solo
in un opaco mare
e non ammalarsi
di trasparenza?
provate tante strade
ma, puntualmente,
inadeguate spinte
mi hanno inginocchiata
all'elemosina.
non sono ora capace
d'alzare gli occhi
e ridere dei fulmini.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (6 voti)

Bisogna erigere busto e ginocchia, Gioiacontraria, molto dipende da noi. Trasparenze solo laddove lasciamo che siano, per il resto si vola, sino a che c'è respiro. E si scrive con passione, così come leggo qui.

il 13/01/2021 alle 08:38

Bisogna sempre alzarsi per riprendere il cammino e come dice la poetessa Arlette scrivere con passione e cuore Saluti

il 13/01/2021 alle 11:21

Trasmette un senso di rassegnazione, come se le esperienze ci forgiassero irrimediabilmente e forse è così...e poi c'è il commento di Arlette dal quale bisogna ripartire.

il 13/01/2021 alle 12:48

Certo, ripartire sempre... Ma gli eventi mi spingono a restare immobile, perché è più conveniente vista tutta la buona volontà che ho investito questi anni nei miei progetti, cresco nella mia testa però effettivamente le risorse sono ancora poche per costruirsi un futuro. Il periodo non aiuta in generale ma sembra che la sfortuna mi perseguiti, che non c'entra niente con la passione, il cuore e la preparazione mentale, questi ci sono... Mi sembra di lottare per distruggermi e allora chi me lo fa fare?

il 13/01/2021 alle 16:52

Carissima Gioia, tutti siamo di fronte al fatto incontestabile e irregolare del virus che ci sta trascinando in profonde crisi, mettiamo insieme quel poco di luce che resta, concentrando l'attenzione su quanto umanamente impossibile e incomprensibile questo tempo ha sconvolto, necessita interpretare al meglio la fiducia rimasta, interpretiamo quanto avviene a tutti, la poesia una porta comprensibile ci apre, e attraverso ci rassicura, dai coraggio fra quattro mesi viene maggio, e ne saremo almeno in parte fuori, almeno spero, boh! non so se merendo, Ciao

il 13/01/2021 alle 17:08

Anch'io ho attraversato qualcosa del genere e restare immobili sembra l'opzione migliore, ti fai meno male e impari a volerti bene. Il tempo passa uguale e poi ti accorgi che non è stato tempo sprecato. L'importante è crescere dentro.

il 13/01/2021 alle 19:27

Eh sì speriamo che qualcosa cambi verso metà anno... Mi consola la tua testimonianza Vincent. Un saluto a tutti.

il 14/01/2021 alle 02:04

Hai una bella maturità Gioiacontraria, proprio in virtù di questa maturità e bellezza interiore che riscontro in molta della gioventù con cui mi rapporto, spero che si riesca a camminare in sintonia, giovani e meno giovani, per rendere più vivibile questa vita e sostenerci a vicenda. E davvero ne abbiamo estremo bisogno tutti.

il 14/01/2021 alle 09:13

Penso proprio che i meno giovani siano una grande risorsa per la società.. La saggezza parte da lì, può essere d'ispirazione per noi più giovani che abbiamo bisogno di crescere ancora di più in tempi magri di umanità come questi. Grazie Arlette!

il 14/01/2021 alle 22:23