Pubblicata il 11/01/2021
Mi hai detto è solo un difetto di prospettiva
si è soli perchè non vediamo
quello che c'è, quello che sta arrivando
è vasto il mondo
l'aria pullula di punti luce

tu parli, parli e sei lontana
ti vorrei dire vieni
sciogliamo in abbracci
tutte queste parole
e in baci questo dolore
non parlare più

fredda è la legna, e bagnata
stalattiti nella caverna del cuore
e questo gelo
sembra non finire mai
  • Attualmente 4.2/5 meriti.
4,2/5 meriti (5 voti)

Tristemente poetica come legna che non possono bruciare. Piaciuta molto.

il 11/01/2021 alle 23:48

ebbene si, rileggendola è pure troppo triste...grazie jim

il 12/01/2021 alle 00:46

Io ci credo nella prima strofa, ho avuto sempre questo pensiero.

il 12/01/2021 alle 07:26

Lo stato d'animo di un momento si sente tutto ,Un saluto

il 12/01/2021 alle 10:44

anch'io ci credo vincent. Grazie

il 12/01/2021 alle 14:07

direi funereo proprio...grazie paul

il 12/01/2021 alle 14:08

Io la trovo suggestivamente affascinante! Bravo, Arturo.

il 13/01/2021 alle 10:27

Che dirti Morris, sei troppo buono...grazie

il 13/01/2021 alle 11:33