Pubblicata il 01/01/2021
e’ morto il corteggiamento , e non da poco, ma da tanto, quale preludio all’incontro di due anime che hanno voglia di conoscersi. Dopo un breve sondaggio, per non cadere nei semplici concetti personali, ho tristemente dedotto che non è una questione generazionale , ma un fenomeno, se così lo si può definire, entrato nel modus vivendi degli uomini di qualunque età. E’ morta la voglia di costruire qualcosa che ti porti a passare gradatamente dal ‘Ti voglio bene’ al più sublime ed impegnativo ‘Ti amo’. Non credo che tutto questo dipenda dall’essere o meno romantici, si tratta piuttosto della mancanza di pazienza di investire nel futuro, impegnando una cosa preziosa: il proprio tempo, a vantaggio di un vero amore.
passare dall’apparire all’essere richiede impegno, dedizione e soprattutto voglia di conquista.
la frenesia di vivere tutto e presto fa bruciare tutte le tappe che la vita ci offre.
incontrarsi con un partner sotto lenzuola di fantasia è facile,il difficile è farlo affidandosi sia ad Eros che ad Agape. Senza di essi l’Amore, quello da proteggere e custodire(Platone), non nascerà mai.
mi rincresce affermare l’estinzione dell’uomo cavaliere, quello che non aveva paura di insistere, di attendere, di offrire fiori e bigliettini da conservare, anellini fatti con le cartine dorate del cioccolatino appena mangiato, e come dimenticare i sotterfugi con i propri genitori per il rispetto degli orari. E’ tutto precipitato nel calderone della cosiddetta civiltà o per essere più precisa del progresso.
e’ triste pensare che tutto questo sia rimasto solo nella razionalità istintiva degli animali.
avete mai osservato le loro danze,acrobazie lotte, è un vero spettacolo che la natura ci offre, basterebbe osservarla per imparare.
ah!..se la vita fosse un gambero, ma non si può, e quindi nostalgia o malinconia che sia sarà meglio chiuderle nel cassetto delle memorie, sperando che un giorno qualcuno lo apra…chissà..forse, mai dire mai.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

Allora mi rendo conto di aver veramente fallito, tutto, mi hai completamente spogliato, hai scompigliato tutte le carte che tenevo nascoste, credendole le più buone, sono davvero un fallito, grazie e mille amica imbronciata che non riconosco,

il 02/01/2021 alle 14:10

Hai completamente ragione, amica Santa! Direi, a tutti coloro che si ostinano a perseguire tale disciplina, che si perdono le emozioni più importanti della loro vita! Cavalieri, uscite allo scoperto, Diamine!!! Plaudo al tuo minuzioso scritto! Eccellente!

il 02/01/2021 alle 18:22

Mi dispiace per l'amico Tonino, che io sia la causa della sua convinzione di aver fallito.Ma a questo, mi sbaglierò ,io non ci credo, penso invece che tu stia prendendo in giro te stesso. Più che essere imbronciata, mi dispiace per coloro che si perdono il meglio della vita.Sempre secondo il mio punto di vista......forse perché sono una romanticona, una malattia dalla quale non si guarisce..ahahah!. Ciao un saluto.

il 02/01/2021 alle 18:33

X Sir Morris. Beh! un amico che si chiama Sir è praticamente inutile parlare di cavalleria .Considerando anche noi ci conosciamo da tanto tempo, ero sicura della tua condivisione.Essere stata la moglie di un ufficiale di cavalleria avrà sicuramente lasciato un segno forte. Ciaooooooooooooo! Grazie.

il 02/01/2021 alle 18:37