Pubblicata il 30/12/2020
Oh mia signora di sangue, oh madre dei peccati, custode della perversa stirpe di Adamo. Riposa nel tuo giaciglio fatto di stelle, tra le rovine della città il cui nome non è lecito rimembrare, patria... dei cavalieri della razza draconica.
ti supplichiamo,
ti invochiamo,
ascolta le nostre blasfeme preghiere,risorgi dalle tue spoglie cineree;
col grembo vermiglio e lancinante, genera il figlio delle menzogne, il camminatore di tumuli e monarca della dimenticata urbe, scaturita dalle lacrime dell'immenso Azathoth, prima ancora del grande diluvio.
dopo mille anni di infernale e tosco paradiso, egli punirà gli uomini e su noi, anime meritovoli e graziate dalle tenebre,giungerà un cielo da caccia, da sanguesmunto, perfetto per la purificazione dei nostri peccaminosi involucri e per l'immortalità della nostra essenza.
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)