PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 20/12/2020
Trattienili, quei giorni felici
di quando con occhi incantati
ascoltavi davanti al camino
canzoni e fantastiche storie.

Trattienili, quei giorni felici
di quando scartavi i regali
e dai vetri appannati di bianco
vedevi riflessi i tuoi sogni.

Trattieni, afferra con forza
tra cascate di luci festose
e voci che si rincorrono ignare
la vita che in questo Natale
come sabbia silenziosa e sottile
dalle tue mani, inesorabile, sfugge.
  • Attualmente 4.375/5 meriti.
4,4/5 meriti (8 voti)

il tempo che corre inesorabile....

il 20/12/2020 alle 21:47

Poesia che racchiude un pensiero comune e condivisibile. Bravissima Genziana. Complimenti.

il 21/12/2020 alle 09:03

Grazie Ninetta e Minus. Devo fare una oremessa, anche se dolorosa. Questo Natale è particolarmente difficile per una giovane mamma, mia parente, che sta perdendo la sua battaglia contro un tumore. In questi giorni è ricoverata ma ci sono pochissime speranze che riesca a superare questa ricaduta e poter abbracciare i suoi due bambini con tutta la forza che vorrebbe.

il 21/12/2020 alle 09:17

Non conosco questa giovane mamma, ma ha tutta la mia stima e la mia solidarietà. Per favore Genziana, se potessi vederla, falle un abbraccio forte forte anche da parte mia. Il destino, a volte, è crudele e ingiusto. Penso ai suoi bimbi e alla famiglia tutta. Abbraccio anche te, con affetto. Grazie di avermi fatto partecipe di questa drammatica notizia. Mi dispiace tanto.

il 21/12/2020 alle 11:27

La realtà ci colpisce coi suoi pugni, altre volte ci sfiora col suo vento gelido, la speranza è sempre lì, ad un passo da noi che non smette di accogliere i nostri patimenti.

il 21/12/2020 alle 11:51

ehhhh??? scusi, sa dove è finita genziana?????

il 21/12/2020 alle 12:35

Bentornato Ravachol, finalmente ti fai leggere.

il 21/12/2020 alle 12:49

Grazie Minus e Vincent. Non ho modo di vederla ma il vs pensiero per lei è di grande conforto.

il 21/12/2020 alle 12:51

Genziana non so' se fra i conoscenti della Signora ce' qualcuno che possa portare i Bambini nel giorno di Natale ,ma se ce' qualcuno che lo puo' fare lo faccia indipendentemente dallo stato di salute ,i Dottori permetteranno

il 21/12/2020 alle 12:53

grazie Poetessa, la chiusa però è bella...

il 21/12/2020 alle 12:54

Ti rispondo in pvt, gpaolocci. Grazie.

il 21/12/2020 alle 13:03

Tra il prima e il dopo : vivere. Solo il ricordo , la memoria tiene insieme entrambi. Ciao.

il 21/12/2020 alle 14:05

Verissimo, grazie mitri

il 21/12/2020 alle 14:07

Tanta è la bellezza del testo quanto doloroso è il significato.

il 21/12/2020 alle 14:31

Non riesco a rispondere ma ti volevo solo dire ,l'importante e' essere li e che la forza vi accompagni

il 21/12/2020 alle 15:38

La poesia è molto bella, sono addolorato per la tragedia della tua parente e della sua famiglia.

il 21/12/2020 alle 20:14

Grazie di cuore a tutti per la vicinanza.

il 22/12/2020 alle 13:11

Bellissima poesia. Passero' una notte serena

il 22/12/2020 alle 23:20

Grazie di avermi letta, signorFerdinando.

il 23/12/2020 alle 09:04

Mi associo al tuo dolore, essendo vissutolo con mia madre. Spero che la notte di Natale! Maria e Gesù facciano una miracolo di guarigione. Un saluto Giuseppe

il 24/12/2020 alle 14:56

Speriamo. Ciao Giuseppe, grazie.

il 24/12/2020 alle 18:59