Pubblicata il 17/12/2020
Le strade già profumano di zucchero filato,
di arance
e di canditi.
lumeggiano le stelle
e l'agrifoglio,
la nebbia silenziosa avvolge i comignoli
di vecchie case,
dove ancora arde la legna nelle stufe,
e l'aria s'accende di ricordi.
ho disegnato
il mio alberello
sopra un foglio,
l'ho guardato,
spoglio...
l'ho colorato.
verde intenso il mio alberello
di carta,
un piccolo abete solitario
nell'ispida bruma
di luci discoste,
su bianca distesa.
m'è tornato in mente che fra poco è Natale, ed il mio alberello,
al centro del foglio,
mi fissa...
composto,
sul foglio liscio,
in assenza di tempo e lampi,
di torpidite zolle.

– Thea Matera
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)

Mi hai regalato una bella emozione. Complimenti Thea. Piacere di conoscerti. Benvenuta.

il 17/12/2020 alle 14:29

Ti ringrazio:)

il 17/12/2020 alle 18:17