Pubblicata il 27/11/2020
Sto guardando una foto del "Pibe de oro" che indossa due costosissimi orologi Hublot ai polsi, diamanti grossi ai lobi, fare versi con le mani, la sua è l'espressione di un uomo ricco e potente, consapevole della sua ricchezza e della sua gloria. Poi, altre foto in Versace, colori sgargianti, una vita al massimo. Sembra ostentare la sua enorme ricchezza in un modo unico, al limite tra il pacchiano e la tristezza. La tristezza dei suoi occhi che fanno da contrappeso al suo sorriso beffardo. Poi con Papa Francesco.

cercare di comprendere ciò che si nasconde tra le pieghe dell'anima, non è facile, ma in questo caso, l'empatia che trasmette la sua persona è una sorta di gioco di specchi: cosa c'è oltre quell'empatia? Un edonismo spinto ai massimi livelli o la ricerca interiore che si nasconde ad una massa invasata di fans? Chi era Maradona? Un uomo triste che cercava nell'appagamento dell'attimo una via d'uscita alla sua tristezza o un calciatore sfrontato che non esitava a proporre i suoi eccessi ad un pubblico adorante?

quando finisce un'avventura è logico domandarsi se quell'avventura abbia contribuito alla crescita di un mondo che, per sua natura, è portato a rannicchiarsi su se stesso, adesso mi viene da associare Maradona a Marylin Monroe, due figure emblematiche di questa umanità ricca, tormentata, eccentrica, che resteranno nel nostro immaginario per molto, molto tempo.
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (2 voti)

Maradona ha avuto la stessa sindrome di tante rock star finite male..masse adoranti in cerca di miti ti fanno perdere il contatto con te stesso, l'ego a palla, e la fragilità che cresce sempre più, alla fine ti autodistruggi...E' una vittima di quest'epoca senza Dio, ma lui era un uomo buono, le sue pacchianate erano rivalse anche, veniva da una bidonville, senza istruzione, poverissimo...La sua fortuna è stata la sua sfortuna, e lui ne era consapevole, se vedi il film di Kusturika su di lui lo capisci...Io che sono appassionato di calcio l'ho amato, ma è chi lo ha fatto diventare un dio in tutti i sensi che lo ha distrutto

il 27/11/2020 alle 11:10

Anch'io penso che fosse una persona buona e comunque vedrò il film che hai citato, se lo trovo. Ciao Arturo e grazie per il tuo intervento.

il 27/11/2020 alle 17:27