Pubblicata il 23/11/2020
Se per la tua grave malattia ti trovi molto fragile ed un po' depresso
e senti un peso alla testa
che ti fa diventare della tua ripresa un po' perplesso
e dalla paura stai tremando come chi ha il proprio cuore in tempesta

volente o nolente
mi troverai sempre al tuo lato
ed anche se alla tua salvezza non sei più credente,
di rincuorarti non sarò mai né stanco né annoiato

se il dolore ti lacera l'anima
e nei tuoi confronti la vita è un po' crudele
facendoti avere sulle tue guance una lacrima
e non credi mai nei miracoli perdendo la speranza e del futuro sei sempre più incerto avendo nel palato un sapore amaro come il fiele

volentieri o a malincuore
mi troverai sempre a dipingere sulla tua faccia un sorriso
e con il mio sostegno emotivo cercherò di alleviare il tuo dolore
facendoti credere che dopo il purgatorio ci sia un bel paradiso

se è inziato teoricamente il conto alla rovescia per la tua morte
e ti manca già un passo alla tomba
che sta per farti essere cosi una vittima della tua malasorte
e dalla scossa hai nella testa una romba

con piacere o no
mi troverai sempre a rendere belli i giorni contati della tua vita come se fossero un arcobaleno
mentre ti porterò tranquillità e sicurezza con l'aiuto che ti do
e nel tuo sangue trasformare col mio affetto e con la mia empatia in medicina il veleno

se ti rendi conto che le parole non ti servono più
e per questo mostro spietato stai morendo dentro anche se sei ancora vivo disprezzando il tuo mondo
mentre il tuo cielo diventa nebbioso e non è sempre blu
e per il tuo malore senza poter salvarti la pelle, ti sei scivolato in un abisso profondo

di buon grado o controvoglia
mi troverai sempre a far evaporare i tuoi dubbi e le tue preoccupazioni ed ad illuminare i tuoi momenti piu' scuri
nel tempo in cui ti farò rifidare di te stesso come chi del vestito della sconfitta si spoglia
ed aiutarti a lottare contro questa malvagia pandemia e d'una pronta guarigione lasciarti i miei sinceri auguri

se d'animo ti sei perso
ed il virus sta logorando incessantemente il tuo corpo
mentre dalla stanchezza ti sei già sommerso
e non potresti più resistere a questo contagioso morbo

di buona volontà o di contraggenio
mi troverai a starti sempre vicino
nel momento in cui infondero' a te audacia e resilienza per battere questo nemico invisibile come se io fossi il tuo buon genio
ed accompagnandoti in ogni passo del tuo difficile e sfortunato cammino

nb: In un atto di solidarietà, dedico questi versi a tutte le persone infettate dal Coronavirus nel mondo con l'uso del secondo pronome personale che vale per tutte........
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)