Utente eliminato
Pubblicata il 06/11/2020
Una stanza fredda,
un vaso rotto
con fiori appassiti
caduti su un pavimento
devastato dalla polvere,
un televisore antico
poggiato su una sedia
di legno invecchiato,
fogli ingialliti dal tempo
sparsi su un letto bagnato
d'acqua piovana,
uno scarabeo viscido
alberga in una bottiglia aperta,
sono i ricordi che porto nell'anima
per quell'esperienza macabra
che mi ha segnato la vita.

genny Caiazzo
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

È davvero un peccato apprezzarti in cotal modo, Genny! Scrivi benissimo e sono dispiaciuto dal fatto che non possa leggerti per la tua mancanza di pazienza! Sei un mero fenomeno letterario! Credimi!

il 06/11/2020 alle 23:43

Concordo con sir Morris. Questa la apprezzo per il contenuto forte ma anche per la forma, che mi appare 'slegata' rispetto alle altre postate e con quella rima, che, a parer mio, un po' le ingabbia.

il 07/11/2020 alle 08:46

Credo sia indispensabile soffermarsi, ogni poesia è un mondo a sé tutto da scoprire perché esprime la parte di noi più vera. Il mio disappunto sulla quantità è generato solo da questo, dalll'impossibilità di poterle seguire ed in alcuni casi commentare con la dovuta attenzione. Se mi piace, non ho problemi a dirlo, serve essere onesti e sinceri.

il 07/11/2020 alle 16:28

Trova in te stesso il coraggio di parlare a voce piena...nessun giudizio deve condizionare il tuo pensiero che prima degli altri deve piacere a te stesso... amichevole saluto Gabriela.

il 07/11/2020 alle 19:14

e finalmente come era giusto che fosse l'umile sentimento trionfò....peccato che dobbiamo mantenere la distanza

il 20/11/2020 alle 10:54