Pubblicata il 24/10/2020
Fatevi avanti se avete coraggio,
vecchie ferite del cuore.
fatevi avanti e non abbiate timore,
che non c'è nulla da temere.
vedrete un passo lento e costante,
lento e costante colore.
fatevi avanti e senza più paure
leggetemi un dolore.

dolore fatto di ombre sui ginocchi,
e baci ad uno ad uno,
dati in fretta, in fila indiana.
e bucce d'arance sparse in terra
e i profumi
di questa vita che non è la mia.
la mia patria è lontana, amiche mie,
dove non crescono speranze, né ricordi.
fatevi avanti e state accorti,
voi che vivete con me.

fatevi avanti se avete coraggio,
vecchie zitelle di mestiere,
e dite a chi vi manda a dire,
che qui c'è solo amore.
quel gran Signore che dà la luce,
luce lenta ma costante,
regalarci il sole.
fatevi avanti e fatemi un favore,
fotografatemi ora,
amiche mie,
ora,
che non piango più.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

Profondamente toccante...

il 24/10/2020 alle 19:14