Pubblicata il 20/10/2020
amo camminare
spiagge d'inverno
lontano dalla gente
a parlare solo il vento

poi siedo tra le barche
posati i gabbiani sui moli
stanchezza
dentro

verso la sera
in fila sui fanali
cerco l'impressione
a quest'ora
che chiamavi

prima di rientrare
fisso tra le palme
una luna magica
da specchiare

lo sa
anche il mare
che aspetta sornione
in calma piatta

ai due amanti
allora
buona notte

  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (6 voti)

Lettura piacevole...

il 21/10/2020 alle 20:46

ma sei rimasta tutta sola qui? bè hai paziente attesa, cara Gabriela, però qui hai ben poco da imparare sai, quando dicevi che saggiamente leggevi tanto per migliorare la tua scrittura...sei una persona devota e umile , e solo a te dico che questa mia compo è solo la mia strana voglia di farmi compagnia da solo qui con qualcuno come te che sa ascoltare, e che dire, non il solito grazie, ma la mia intera stima...ripeto che ho scritto un'altra inutile pagina, senz'anima, o ben poco di un'anima semispenta, ciao carissima, vir

il 22/10/2020 alle 19:22