Pubblicata il 20/10/2020
Salperemo domani, all'alba.
quando il sole ancora è incoscienza.
prepara i tuoi sandali di corda
e quel cappello da buttare contro il vento.
metti nelle tasche una rotta,
libera come libero è il canto.
partiremo presto e presto arriveremo
dove i piedi vogliono stare
insieme al loro tempo.
tra la sabbia fine e le onde del mare.
tra la vegetazione verde
ed un sole che non può bruciare.
ci uniremo ad altri naviganti
che come noi
saranno per altri differenti.
seguiremo gabbiani e correnti.
saremo ovunque. Saremo tanti.
ci nutriremo di pesce, di bacche, di cocco.
e la notte, sulla spiaggia illuminata,
danzeremo senza un filo di trucco.
dormiremo abbracciati
cullati dal silenzio.
e faremo l'amore a lungo
tra le pareti di un sogno.
vivremo così
fino a quando la terra chiamerà.
e dopo un semplice saluto
e il bacio di un pensiero,
salperemo di nuovo.
felici di essere voce di un sospiro.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

Ha una sua compostezza, un buon lirismo e l'aroma poetico esala. Mi è piaciuta. g.

il 20/10/2020 alle 20:39

Ti ringrazio tanto Guija. Sei gentile. Piacere di conoscerti.

il 20/10/2020 alle 21:11