Pubblicata il 17/10/2020
Seduto sul patino
a contemplare il mare,
in un limbo di tranquillità
che invitava a sognare.

Quella notte Selene
era particolarmente chiara,
inebriava i pensieri
con spirito d' avventura.

Ascoltavo il rigogliar
rilassante delle onde
carezzar teneramente
la scogliera di Ponente.

Contemplavo il candido schiumar
che avanzava lento
mentre pensier
si privava di tormento.

Una scia luminosa
comparve alta nel cielo
rischiarando l' orizzonte,
era una stella cadente.

Disio si faceva imminente
in questa slendida
notte di San Lorenzo,
un angelo è qui raggiante.

Sorridente per ascoltar
il mio cuor sognante
che batte forte
quello che ho dentro.

Nascosto dietro
un velo di melanconia,
quello che ho dentro
e vorrei esternare.

e vorrei dimostrare.
Dissi sussurrando
al vento marino
che mi stava ascoltando.

All' angelo di Dio
che stava sorridendo.
" Angelo biondo
fai fiorir la coscienza nel Mondo.
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)