Pubblicata il 17/10/2020
'Na bella storia d'amore

questa è la storia d’amore de ‘n bambino,
che c’aveva come amico ‘n cagnolino,
corevano e se ruzzolavano pe’ gioco,
che chiamalli fratellini era poco,
la mamma preparava la pappetta
e magnavano felici la cenetta,
poi quanno de sera er ciel comanna,
annavano sur lettino a fa la nanna.

dai tre anni ai sei er bambino ancora è pupo,
er cagnolino ‘nvece diventa ‘n ber cane lupo,
ma gnente cambia pe’ l’amici adorabili,
ereno ancor de più ‘nseparabili.

er momento de la scola ariva presto,
er bambino c’annava com’è giusto,
tutte ‘e mattine er cane l’accompagnava,
poi pe’ tutta la lezione fori l’aspettava.

pe’ giocà era rimasto meno tempo,
ma er cane de sta vicino a lui era contento,
anche quanno er bambino doveva studiare,
er cane s’accucciava ad aspettare,
je bastava la manina sur musetto,
pe’ scallaje er core dentro ar petto.

passa er tempo e la cosa s’aribarta,
purtroppo la storia diventa ‘n artra,
er bambino cresce e se fa ometto,
l’amico inseparabile se fa vecchietto,
l’amore che è sempre stato nella vita,
pe’ lui sarà sempre ‘na storia infinita.

poi come quanno da sereno er cielo se fa nero,
er destinaccio da chiaro diventa scuro,
ariva inesorabile er giorno fatale,
che a tutti l’anima fa sta male,
la mano sur musetto ce sta ancora,
ma er musetto poi s’adagia, è giunta l’ora.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)

-Complimenti... piaciutissima... mi ha commosso. Il vernacolo inoltre dà un tono particolare alla storia. Storia ben conosciuta e vissuta da chi ha avuto la compagnia di un cane

il 17/10/2020 alle 23:55

Proprio cosi caro zacchete i nostri grandi amici a quattro zampe, fedeli e privi di cattivi sentimenti, che darebbero tutto per noi senza chiedere null'altro che amore, vivono troppo brevemente, il dolore di perderli è grande quanto il piacere di averli avuti come amici. Grazie.

il 18/10/2020 alle 02:01