Pubblicata il 16/10/2020
Si parla tanto dell’intelligenza umana
come una qualità eccelsa d’origine divina
che ci ha permesso di conquistare il pianeta
e avere il controllo di ogni cosa creata

ma se ci riflettiamo bene non è solo quello
perché le mani son degno aiuto del cervello
e le gambe che ci permettono di usarle bene
sostenendo tutto il corpo come si conviene

se fossimo molluschi anche con tanta intelligenza
non potremmo fare ciò che facciamo con costanza
mancherebbe l’abilità degli arti superiori
e anche i cinque sensi sono degni ausiliatori

vediamo molto bene e anche a colori
sebbene questa sia una qualità al di fuori
che serve agli insetti e alle piante stabili
a permettere una riproduzione in tempi debiti

e l’udito? Non è certo quello dei cani
ma udiamo bene anche i rumori molto lontani
il tatto poi in noi è una vera meraviglia
per non parlare del gusto che gli assomiglia

ma credo che una qualità sottovalutata
sia quella della memoria mai troppo lodata
che ci permette di immagazzinare i successi
darli per noti e progredire dagli stessi

infatti da quando il progresso è cosa sicura?
da quando l’uomo si è inventata la scrittura
che è l’alleata migliore della nostra memoria
perché ci rammenta ogni piccola miglioria

ogni uomo intelligente che vuole speculare
può partire da cose già note da altri pensate
e con molto meno sforzo può andare avanti
progredire nel sapere per il bene di tutti quanti

sembra anche che i grandi geni del passato
oltre ad avere il ragionamento ben sviluppato
avessero anche una enorme memoria di base
che li aiutava e sosteneva in ogni fase.

una volta la scuola era basata sulla memoria
con poca critica e poco ragionamento in aria
ed è stata criticata proprio per questo
perché non dava spazio al ragionamento lesto

ma anche adesso con la memoria poco esercitata
non è un granché la preparazione assicurata
e qualche poesia a memoria non è poi uno sforzo
se ci aiuta a ricordare meglio ogni trascorso.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

Dalle elementari sempre conquistato dall'importanza di dover imparare quelle dolcissime poesie a memoria, sempre ne conservo uno squisito ricordo lo stesso della mia unica insegnante dalla prima alla quinta elementare, era diventata parte integrante della famiglia, forse però la poesia appartiene ai cuori immensi, a quelli che sanno amare davvero!! Grazie e mille Ciao

il 16/10/2020 alle 17:21