Pubblicata il 15/10/2020
Pensarti morta è impossibile
quest'estate era cosi viva
la notizia così inattesa
è giunta in modo repentino
è stata scagliata improvvisamente
nelle nostre menti
danneggiandole ulteriormente
in questo caos
non possiamo piangerti,
non possiamo vederti,
non possiamo ritrovarci
niente saluti, niente addi, niente funerali
un dolore silenzioso
recluso dentro di noi
insieme al pianto, insieme all'amarezza
insieme alla rabbia, all'urlo
che non riesce ad uscire fuori
soltanto una chiamata, delle parole
sconvolgenti, dure, appuntite
"Non ce l'ha fatta, la situazione era peggiorata"
anche se non c'era un legame
né una amicizia profonda,
profondo è il senso di vuoto
profondo è il silenzio intorno a te
intorno al tuo nome
nella mente riemergono i ricordi,
riafforano gli scatti fotografici di questa estate
ci sei tu con uno zaino
piu grande di te sulle spalle
tu che cammini con gioia
tu che scherzi e ridi
tu che ti prendi in giro
e che stai attenta a non faticare troppo
tu con quel cappellino
che ti ripara dal sole
tu che ti addormenti
con leggerezza sulla mia spalla
non si vedeva quella brutta bestia
non si percepiva la leucemia
non c'era morte,
non c'era neppure un filo di tristezza
non c'era passività
la vita era tanta
ed è per questo che sembra impossibile
ma tanto è sempre così
11-03
  • Attualmente 4.11111/5 meriti.
4,1/5 meriti (9 voti)

Bellissima ed accorata

il 16/10/2020 alle 07:36