Pubblicata il 21/09/2020
.

il giorno si fa fitto di menzogne
di some caricate sulle spalle

accostarsi al banale per sballare
è via di fuga ambigua

al vuoto che s’espande dentro il ventre
un logico perché non mi sovviene
e le corse avventate senza mete
affliggono di brutto la ragione

l’equazione la detta il burattino
l’incognita è il silenzio che diffonde
come un brivido freddo sulla pelle
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)

è quel punto lassù che deve entrare nel campo visivo del lettore, per cominciare a leggere la poesia con il giusto verso: menzogne, banale, vuoto, ragione, burattino, silenzio.

il 21/09/2020 alle 07:13

Tutto quello che disturba il quieto vivere

il 21/09/2020 alle 07:49

Bella e condivisibile con quel "...accostarsi al banale per sballare è via di fuga ambigua..."

il 21/09/2020 alle 13:44

Direi piu' che burattino il manovratore dei burattini ,Piaciuta

il 21/09/2020 alle 17:11

Vincent, Malalunaa , Eriot, gpaolocci. Grazie per i vostri preziosi contributi.

il 21/09/2020 alle 18:14

Mi piace questo modo di far poesia… Benvenuto! ;-)

il 21/09/2020 alle 23:57

benritrovato guga. contento per il tuo apprezzamento.

il 22/09/2020 alle 20:30

Sei il massimo della presunzione che associata alla sterilità che dimostri il risultato di ciò che appari è davvero imbarazzante mi fai quasi tenerezza.

il 03/11/2020 alle 12:34

Testo che non rispetta nessuna regola, ma si affida solo all'improvvisazione...

il 20/11/2020 alle 09:48

Grazie grande POETADELMARE (ahimè, povero mare), per il tuo prezioso contributo, ne farò tesoro! Certo, mancassi tu da questo “merdaio” , con i tuoi capolavori e i tanti altri del tuo spessore poetico, che ne sarebbe di PH? Che squallore!

il 20/11/2020 alle 17:03