Pubblicata il 15/09/2020
Quanta gioia mi porto indietro,
quanta sana allegria servita gratuitamente a sopravvivere
sempre seduti sull’ alba nuda, compagni della luna piena,
imperdonabilmente orgogliosi e felici
con chi ha creato immense meraviglie
non ci siamo mai sentiti così felici come al tramonto!
vanamente sempre spero,
con un misto di infaticabile affetto
spalancare il cuore davanti a tanta gratitudine
sorridere ad occhi chiusi con umana riconoscenza
verso chi ci concede il privilegio di questo viaggio,
e ci mette in grado di vivere in pace
senza spendere il becco di un quattrino
colma i nostri interessi,
esaudisce con curiosità le nostre speranze,
ci appare negli occhi innocenti delle stelle
ben sapendo che il più delle volte
questa vita è un inferno!!
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (4 voti)