Pubblicata il 15/09/2020
Luci d'incanto

si posano forestieri
pensieri notturni,
che sanno d'arte profonda
di sogni variopinti,
allontanandomi
dall'ideale del puro pensiero.
fenditure nella memoria,
ombre di un mondo scomparso.
fantasmi della mia follia,
dolci carezze al crepuscolo,
le mie dita che pungono le stelle
mentre piano spariscono,
tutto questo, sono, sotto le mie
palpebre.
finché granelli d'oro mi
costellano gli occhi
ed un sole , gracile ,
sgorga dalla bocca
del cielo.
entro nel mondo a piccoli
passi, lascio una stanza
dalle pareti di cristallo,
da dove lente si offuscano
creature mischiate a sospiri.
qual'è la vera mia essenza?
cio' che sono?
cio' che sogno?.
io sarò sempre il mio dominio,
ma la volontà, spesso
s'inchina, alle chimere
dei sogni.

tony Orlando.
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)

Ueilà, Enemy, ma dove tenevi nascosta questa manina poetica? Molto bello quel "..io sarò sempre il mio dominio...".

il 15/09/2020 alle 07:44

Caro Eriot ancora qualcosina mi balena in testa. Ciao piacere di risentirti

il 15/09/2020 alle 08:05

Grazie

il 15/09/2020 alle 08:21

Bentornato Enemy.

il 15/09/2020 alle 08:25

Grazie vincent. Buona giornata

il 15/09/2020 alle 08:35

Vera poesia ...quella che lascia il segno ed invita a meditare...

il 15/09/2020 alle 08:58

Molte grazie Gabriela. Buongiorno.

il 15/09/2020 alle 09:16

sapevo che tornavi ... sei tornato con questa strabiliante poesia.. e sei veramente bravo... complimenti..

il 15/09/2020 alle 09:30

Ciao Visir sono tornato per te ha ha Grazie grazie. Ci vediamo in giro . Ok

il 15/09/2020 alle 12:37

L'essenza dell'esistere è sogno. Ciao.

il 15/09/2020 alle 13:47

Grazie ciao

il 15/09/2020 alle 16:03