Mon
Pubblicata il 14/09/2020
ho fatto il tuo nome
ad ogni stella cadente
ed il desiderio si è avverato;
ora eccoti qui davanti a me
ma non ti riconosco…

i tuoi occhi son sempre gli stessi,
i capelli, la barba,
ma non ti riconosco…

non sei più quello
che un tempo ho amato
sei freddo, freddo..
freddo come la morte.
anche la tua voce è uguale
ma non ti riconosco.

i tuoi occhi son più scuri
più cattivi, sputano odio,
ma forse sono io la colpevole
se ti ho idealizzato troppo.

davanti a me solo un estraneo.

ho aspettato troppo questo momento
l’ho ripassato ogni ora nella mia mente
come un santo rosario
che snoccioli prima di dormire.

non mi piace più quello che vedo,
non sei più al centro del mio mondo,
sei uno dei tanti ormai
e non ti riconosco.
  • Attualmente 4.4/5 meriti.
4,4/5 meriti (5 voti)

Il desiderio della persona amata e le aspettative mancate, la poetessa ci racconta questa storia d'amore con le sue delusioni e il non ti riconosco che troviamo varie volte nel testo è emblematico; molto belli alcuni passaggi come le descrizioni di lui e anche la chiusa è di mio gradimento.

il 14/09/2020 alle 12:07

e nella mente si idealizza qualcuno che ormai vive solo in inutili ricordi....piacevole testo.

il 14/09/2020 alle 13:43

molto decisa e assoluta.. complimenti

il 14/09/2020 alle 16:55