PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 02/09/2020
Piano
fai piano
ascolta il Tuono
Lo senti il Suono
dolce e violento
sembra dire duro
Non respirare
io Ti sento
Nascondi lo sgomento
quando guarderai le mani
che sulla testa
istintivamente
hai posto
pronta con determinazione
a una nuova punizione
ma gli occhi delusi e socchiusi
non troveranno
né vecchie
né nuove
ferite
perché saranno sparite
L’orecchio muto
ha ascoltato
solo ciò che ha voluto
e non ha sentito
il sussurro
sciolto come burro
dal Vento
in un dolce lamento
Io Ti perdono
ha urlato il tuono
in mezzo al suo frastuono
prima che il fulmine
ti sfiorasse le spalle
e la Luce ti ripulisse la pelle
Nessuna cicatrice
delatrice
da nascondere
Ora è tempo di Rinascere
  • Attualmente 3.57143/5 meriti.
3,6/5 meriti (7 voti)

"prima che il fulmine / ti sfiorasse le spalle / e la Luce ti ripulisse la pelle". Splendida, tutta. Non comprendo quell'unico calamaio, per me sono cinque e pure pieni.

il 02/09/2020 alle 14:07

Grazie Genziana per la lettura e il riscontro. Per il calamaio che dire? Uno meglio che niente:) Ti ringrazio per aver generosamente controbilanciato. Buona serata.

il 02/09/2020 alle 20:13

Forse circola un moschettiere fuoriuscito che si diverte a fare uno per tutti. Ma per fortuna rimangono gli altri a fare tutti per uno.

il 02/09/2020 alle 20:46

Una stupenda rivisitazione intrinseca di ciò che ha un significato di rinascita per tutti coloro che credono in essa! Con stima, Morris

il 02/09/2020 alle 22:26

Beh, caro Ben, io di moschettieri ne ho contati almeno due e magari tra un po' salta fuori pure D'Artagnan. Comunque va bene così, chi se ne frega di chi fa unoxtutti a me bastano le letture e i commenti che offrono la possibilità di avere un confronto. Buona serata:)

il 02/09/2020 alle 22:27

Peccato solo che per rinascere occorra morire. Contraccambio la stima. Buona serata Sir.

il 02/09/2020 alle 23:39

Vibrante ed acuta complimenti

il 03/09/2020 alle 06:04

Dopo un trauma (fisico o emotivo) ci vuole del tempo prima di rinascere, il tempo guarisce ma noi non sappiamo quanto ce ne vuole.

il 03/09/2020 alle 07:52

S e il rinnovamento è rinascita allora non serve morire. Potrei essere un moschettire,ma credo sia una questione di metro ; i calamai non misurano la qualità,ma il gradimento. Ciao.

il 03/09/2020 alle 08:08

Grazie GINNI. È una "ciambella senza buco" ;))

il 03/09/2020 alle 14:08

Caro Vincent, vero. Quanto tempo perso. Pensa come sarebbe se si potesse tornare a stare bene subito, saltando a pie' pari il dolore

il 03/09/2020 alle 14:14

Mitri caro vagliela a dire al bruco la storia del rinnovamento e vedrai cosa ti dice;) Per quanto riguarda i calamai, io credo nella libertà di espressione per cui, come dicevo, uno è meglio che niente. Solo per amor della logica, aggiungo che sul discorso "metro" però non concordo con il distinguo qualità/gradimento. Se c'è un "voto" da 1 a 5, dove 1 significa il minimo sindacale e 5 il top, se metti 1 è 1.

il 03/09/2020 alle 14:23

Non sono in grado di esprimermi sulla qualità ,ma posso esprimere le emozioni o le sensazioni provate. Una poesia onirica non è migliore di una poesia seducente ed immensa non mi sembra accostabile ed in quale modo alla poesia. Il bruco lo mette in pratica il rinnovamento diventando farfalla. Ho usato metro come unità di misura. Ciao.

il 03/09/2020 alle 15:10

Oh caspita, se davvero dobbiamo discutere con tanta serietà pure delle prospettive della pupa e misurare col metro, io, caro Mitri, passo e chiudo.

il 03/09/2020 alle 20:44

Rombo di tuono nel cielo sereno squassa ma rigenera, il tempo ? Non necessita morire in toto si muore sempre un po', il tempo è quello di capire poi è più bello.Il primo testo che leggo dopo il mio rientro spero leggerne altri a questo livello!I calamai ? Cosa sono?:-)

il 05/09/2020 alle 11:52

Grazie Malalunaa per la lettura e per l'appuntamento. Adesso vado a cercare le tue poesie:)

il 06/09/2020 alle 09:10