Pubblicata il 30/07/2020
Sera, ma non voglio
la pietà delle foglie
al capezzale
dell'estate.

sera
do poveri amanti,
hai rubato anche
l'oro del tramonto!
ma che strano sapore
ha la tua bocca
alla stazione
dei passi
perduti.

sera di stinte lontamnanze
guidami alla taverna
dei sette peccati.
dammi vino di donna,
versalo fino all'alba.

e voi piangete, Stelle,
pianga il vento con gli Angeli
sulle corde di ieri.
  • Attualmente 2.5/5 meriti.
2,5/5 meriti (4 voti)