Pubblicata il 27/07/2020
pur bisogna tacere qualche volta
per ascoltare gli angeli
e Dio nei tabernacoli,
fare qualche esercizio di silenzio

per imporre il silenzio
alla bestia ubriaca del tuo sangue.
bisognerebbe mettere a tacere
i mercati e le armi.

ma tu insegui la morte per le strade,
ti addormenti e ti svegli con le morte,
tua compagna di letto e di bagordi
nei tuoi pellegrinaggi intorno al mondo.

lo so, tu hai paura del silenzio
e ogni giorno nuoti
in un mare di lacrime e di sangue,
e ti lavi le mani nel mio sangue.

pur vendi i tuoi giocattoli di morte,
e giochi con chi porta la divisa,
ti inginocchi davanti al Crocifisso,
ridi di tutti i figli di Maria.

con il denaro poi compri il rispetto
il plauso delle genti e della legge.
tuoni su tutti i poveri del mondo:
“ La forza è la mia legge! ”

v. Elefante
ore 10,10
sabato 5 gennaio 2019
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)