Pubblicata il 16/07/2020
Avevamo vissuto migliaia di anni
in fondo agli sguardi di chi non vedeva,
tra braccia di rami aggrappate al cielo,
e oscuri istanti confinati nell'anima.

avevamo calpestato petali rosso sangue,
sui sentieri di chi non credeva,
fra invalicabili vette scintillanti di gelo
e incessanti piogge precipitanti a valle.

credevamo nei sogni,
ignorando quel vorticare universale,
e la fine del nostro respiro.
  • Attualmente 3.6/5 meriti.
3,6/5 meriti (5 voti)

Nonostante tutto, eccoti qui a raccontare le contraddizioni della vita! Hai perfettamente ragione, Giulia. I miei rispetti!

il 16/07/2020 alle 21:27