Pubblicata il 12/07/2020
non piangere sui fiori
delle tue primavere.
non dire: tutto passa sotto il cielo.
tu che sei figlia e madre, tu sei l'albero
più bello del giardino dell'Amore.
e i tuoi germogli? Eccoli!
sono l'orgoglio delle tue radici.

tu dici: gli anni passano,
ma non passano i frutti dell'Amore
che colmano il paniere del Signore.
inginocchiati, dunque, sotto il cielo,
e accarezza con mano che trema l'erba,
l'alma terra e il seme benedetto
che ti ha dato la vita, figlia mia.

tu che sei donna e madre
di altri germogli, benedici Dio
e il sangue ardente delle tue radici.

v. Elefante
ore 9,02
domenica 12/01/2014
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

piaciuta molto , un saluto!

il 12/07/2020 alle 11:42