Pubblicata il 09/07/2020
Dissuaderò la notte
che non sa di che dormire
dall’appoggiarti il caldo
dall’inconsueto puzzo
di petrolio misto a farina
col suo respiro corto sul petto
in un greve torpore.
dal profilo falcato
del quarto di luna
soffia cacao e paraffina
il mangiafuoco, dorme il circo.
non sono di questa notte
di caldo afoso,
sto qui su un fiato in equilibrio
nei tuoi sogni per aiutarti
a scendere in un poco di riposo.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)