Pubblicata il 30/06/2020
Mai s'arrese, l'alba,
allo scuotere dei giorni.
Fu luce e canto
nelle corsa verso il nulla.

Trattengo, tra le dita,
i miei capelli.
Ed i germogli
che non videro la luce.
  • Attualmente 3.4/5 meriti.
3,4/5 meriti (10 voti)

La seconda metà mi ha portato a Neruda e alla sua "Non t'amo..."ho fatto un volo pindarico esagerato?bella,ciao!

il 30/06/2020 alle 17:45

Curiosi versi della nostra dolce Poetessa...curiosi perché già nel titolo viene precisata o meglio sottintesa l’ azione che svolgerà il soggetto in questione...anche se il titolo è espresso in maniera delicatamente poetica con l’ ausilio della virgola...infatti se la scrittura fosse stata: “La luce del cielo” sarebbe apparsa come una dettatura paradigmatica di un’ anonima maestra di 5^ elementare fatta ai propri allievi i quali avrebbero dovuto svolgere diligentemente il tema assegnato… Dalla scrittura del versi della Poetessa trascende una immanente sensazione di amarezza verso lo scorrere della vita...infatti anche se l’ Alba non si arrende davanti al giorno che si prospetta con la bellissima metafora dello scuotimento che ha valore di stimolo, la sua corsa di luce pur accompagnata dal canto certamente armonia dell’ Amore è verso il nulla...sicuramente l’ animo della Poetessa oscura fortemente la corsa di quella luce e certamente la scena di ella che si trattiene i capelli è un forte segno del disagio che la pervade altrimenti lascerebbe che liberamente scendessero ad incorniciarle il volto...e quel canto porterebbe al cospetto degli dèi la grazia di quel viso...anche se la chiusura di questa composizione sembra ulteriormente arrovesciata nell’ ambito del pessimismo, ne fa fede l’ allegoria dei germogli che potrebbero essere i pensieri, restiamo persuasi che la capacità della Poetessa di risorgere da questa momentanea passività sia risolutiva e allora la luce dell’ Alba sarà foriera di nuove bellezze che il canto dell’ Amore allieterà nei giorni a venire...

il 01/07/2020 alle 18:11

Toccante, nel suo significato, volutamente, poco celato! Infatti, ne traspare tenerezza, consapevolmente, rassegnata alla vita.

il 06/07/2020 alle 19:12

E' un canto di "Forza", ammirevole per la sua tenacia incrollabile.

il 07/07/2020 alle 14:44

molto bella, genzy... così mi piaci!

il 14/07/2020 alle 10:36