Pubblicata il 28/06/2020
dalla parte vecchia del paese
salendo a fatica
un vecchio parroco porta
il viatico

se qualcuno ancora ci crede
ripete il portinaio
tanto alla fine
t'aggrappi solo alla fede

lo stabile si regge a malapena
crepe dapertutto
qui davvero è già finita

abito fuori porta
dove ha più colpito il sisma
verso i monti
che ancora scuote
la bestia dentro

a volte di notte
i vicini di camera
fanno gli stessi rumori

m'alzo di soprassalto
e pantofole messe alla storta
inciampo
riparando un poco sul divano

dopo una calma apparente
torno a letto
ma all'ennesima giravolta
nel talamo in solitaria
cosa fare

ecco
la seggiola gratta il pavimento
lampeggia il tavolino
sono ancora qui

a farmi la solita dose quotidiana
quella che volevo seppellire
sotto un cambio astrale di vita

a vergare mio malgrado
due versi dinoccolati
in solitudine
altro viatico
  • Attualmente 4.2/5 meriti.
4,2/5 meriti (5 voti)

Ho vissuto la tua inquieta esperienza...quel tremare di terra t'accappona la pelle ed il terrore paralizza ogni minima azione...toccante , bellissimo testo.

il 28/06/2020 alle 07:30

invito sempre i miei pochi lettori ad avere pazienza nel segnalarmi un errore, dappertutto con due p , e la ripetizione "dalla parte vecchia " e " un vecchio parroco " , ringraziando la Gabriela, ma come già dicevo nella precedente composizione, scrivo senza la dovuta attenzione, mi dispiace, e mi scuso, un saluto da questo periodo di vera fiacca addosso…. ciao vir

il 28/06/2020 alle 12:48

poi ringrazio l'amico ahimè perduto, Rosario da Campobasso, che mi ha dato in passato l'input della poesia come dose quotidiana, assieme alla sua descrizione delle pantofole, la sedia a grattare.., i versi dinoccolati, che sono un vero capolavoro descrittivo: a lui sono grato e mi sento in debito, come mi manca, perché alla sua analitica e dettagliata scenografia io devo tutta la mia gavetta di scrittore...un compagno vero e vivo che non ho mai conosciuto, ma che con umiltà ho seguito su un altro sito, un maestro di vita, come mi manca !!!!

il 28/06/2020 alle 12:54