Pubblicata il 27/06/2020
Sembra toccarlo con mano
questo cielo che, come un lenzuolo,
copre tutta la mia visuale
e resto a guardare
il trasformarsi continuo
delle nuvole grigie che risaltano nel buio
e con lievi movimenti
mi offrono immagini sempre nuove.
non ci sono stelle, né luna,
ma vedo un soffice batuffolo grigio
che m’invita ammiccante …
fantastico un poco e…son già lì
a rotolarmi e godere
in quella morbidezza,
lontana dal mondo, i suoi inganni
e le sue cattiverie.
ho con me, come sempre,
le cose più importanti
che porto nel cuore
e per ora sto bene lì in alto
e non mi sento sola.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (9 voti)

Ciao Helan versi molto e sensibili e accattivanti nella loro semplicità espressiva. Le tue parole sempre dolci e mirate invitano a crogiolarsi nel tuo mondo fantasioso e pur realistico.

il 27/06/2020 alle 08:47

Acuta e fantasiosa. Complimenti

il 27/06/2020 alle 19:59

Ciao Giorgio, grazie di cuore per la tua attenzione e le tue parole. Un caro saluto...

il 09/07/2020 alle 19:31

Grazie di cuore Ginni per la tua lettura. Un caro saluto...

il 09/07/2020 alle 19:31