Pubblicata il 26/06/2020
Eri mia amica.
mi insegnasti l’arte dell’inganno.
ti vidi dopo trent’anni.

tu, commossa, mi abbracciasti
e mi accarezzasti
con le tue deboli mani.

mi sorridesti ancora
e te ne andasti nascondendo
i tuoi tesori antichi.

ti vedo ora avvolta dalle bende
nel sarcofago d’oro.

un’ultima volta in profondità.
prima di seppellirti nei segreti del cuore.
  • Attualmente 4.2/5 meriti.
4,2/5 meriti (5 voti)