Pubblicata il 25/06/2020
L''una raggiunse l'altra
e a sua volta fu raggiunta.
Tutto attorno
ruotava in senso opposto.

M'illudevo, ogni sera,
d'averne colto il senso.
È viaggio solitario, questa vita,
monologo a buon prezzo
in quattro tempi
e senza palco.
  • Attualmente 4.14286/5 meriti.
4,1/5 meriti (7 voti)

...Non si può rimanere indifferenti nella lettura dei Cicli...prepotentemente le note di Vivaldi entrano e prorompono nelle pieghe dell' Anima...; un abbraccio, Daniela...stretto, stretto...

il 25/06/2020 alle 21:39

I cicli sono importanti, ci fanno capire il senso delle trasformazioni: "se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi". Mi piacciono molto i quattro versi finali.

il 26/06/2020 alle 07:53

Indifferenti no, infatti, a quella sensazione di malinconia che il tuo abbraccio stretto, stretto, Cantorom, corrobora.

il 26/06/2020 alle 17:22

eccellente...

il 04/07/2020 alle 13:46