Pubblicata il 22/06/2020
Nella tua stanza fredda in inverno
vidi il piccolo letto
dove dormivi col morbido gatto.

pochi libri e tanti sogni,
pochi abiti e tanti sorrisi allo specchio.

la solitudine ti ha reso donna.

nella tua stanza calda d’estate
vidi il tuo viso sudato,
ardente di passione.

pochi ricordi e tante preghiere allo specchio,
pochi rimpianti e tanti desideri.

la solitudine ti ha reso mia.
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)