Pubblicata il 10/06/2020
Dispersi
versi conversi,
un tempo sommersi,
tersi riflessi d'istanti
convessi.
sorpresi rime
sulla riva di un fiume,
su piani scoscesi
e campi distesi,
di girasoli e gigli
su teli vermigli,
e covoni di paglia,
dove veglia
e germoglia
il papavero clinato
e vivida graniglia.

thea Matera
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)