Pubblicata il 07/06/2020
Viene naturale
aprire un braccio
per non barcollare;
altrettanto e di più
allargarne due
se l'equilibrio
lo perdono altri.
Ma possa sempre un lungo respiro
concedere loro il giusto tempo
per ossigenare la mente,
sì che rimanga senza fiato
illuminando il déjà vu
non ancora attuato,
e per inginocchiarsi alla coscienza,
se ad essi ancora preme
che gli fiati sul collo.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (6 voti)

Condivido il tuo intelligente e piacevole testo...

il 07/06/2020 alle 08:37

Molte grazie, Gabriela.

il 07/06/2020 alle 08:50

Pregevole pensiero, bravo!

il 07/06/2020 alle 12:20

Grazie, Vittorio. È una chance per quel tipo di Usa di cui ti ho parlato commentando una tua poesia.

il 07/06/2020 alle 12:55

Molto bella,bravo.

il 07/06/2020 alle 14:37

Grazie, Mark, e ben ritrovato.

il 07/06/2020 alle 15:03