PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 05/06/2020
io non so più
se credere
alle voci,
agli sguardi
alle parole
che di lusinghe
riempiono le orecchie
ma lascian vuoto il cuore

mi rendo conto adesso
che questo fumo grigio
arriva dal dentro
non dall’indifferenza
di un mondo disattento

mi chiedo allora
se questo mio dolore
stupido
rassegnato
non sia soltanto stato
un inutile inganno
che questa vita mia
mi ha riservato
come sadica beffa
come un gioco malato
che contagia chi vive

d’illusioni
di sogni
di chi crede alle fiabe
di chi fa dell’amore
la sua unica cura
e con gli occhi bendati
cammina ,
credendo
che sia dritta la strada.

stupida sono stata
a non capire
che la morte e la vita
son sorelle
e camminano insieme
non prima
non dopo
ma nello stesso tempo
mi han rubato le ore
l’una si è presa l’anima
l’altra si è presa il cuore.

e adesso
io non so più
  • Attualmente 3.88889/5 meriti.
3,9/5 meriti (9 voti)

Non è facile trovare se stessi quando tutto intorno è contraddizione...piacevole testo.

il 05/06/2020 alle 08:34

Il distacco da quelle che sembravano certezze è doloroso, ma lo sarebbe stato di più continuare a crederci. È vero, il tempo perso non torna più ed il presente non si avverte più gratificante.

il 05/06/2020 alle 15:51

Mi è piacuta molto, brava!

il 05/06/2020 alle 18:36

non sei per niente stupida...hai capito che la vita e la morte camminano insieme...e allora?condividi il giorno come si presenta le certezze arrivano a fine giornate?un saluto!

il 06/06/2020 alle 13:17