PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 04/06/2020
Sta scritto nell’ Antico Testamento:
“Perché io, il Signore, tuo Dio, sono un Dio geloso,
che punisce la colpa dei padri nei figli fino
alla terza e alla quarta generazione,
per coloro che mi odiano, ma che dimostra
la sua bontà fino a mille generazioni,
per quelli che mi amano e osservano
i miei comandamenti” (Es 20,5-6).

rimarrà un ginocchio nella memoria della gente
un ginocchio sinistro appartenente ad un tizio
in divisa con la mano in tasca come uno
qualsiasi che passeggia in un viale del parco

sotto quel ginocchio ci stava il collo di un nero
dalla bocca del nero usciva una voce fievole
che implorava per piacere per piacere
non mi schiacciare per piacere per piacere

ma quel ginocchio sinistro di nome e di fatto
continuava a schiacciare quella pagina di Storia
iniziata quando qui da noi stava finendo
quel congresso che poi di Vienna fu chiamato

quella Storia che in quegli anni travalicava
l’ oceano portando esseri umani incatenati
nei campi di lavoro di quel nuovo continente
ed eran tutti neri certamente anche nell’anima

passano i decenni e anche le generazioni
ma ovviamente solo per quelli che amano
e osservano i comandamenti quel dio
dimostra la sua bontà essendo egli geloso

chissà che cosa passa nella testa di quel dio
dopo aver visto quello con la divisa
e con la mano in tasca schiacciare il collo
di quel povero nero che diceva per piacere

forse gli sarà venuto in mente quella volta
quando chiese a Caino dov’era il fratello
e costui gli rispose che non era il suo guardiano
e quindi che andasse a cercarselo da solo

forse si sarà ricordato del segno che impresse
sulla fronte di Caino in modo che nessuno
incontrandolo lo uccidesse e forse sarà stato
tentato di farlo sull’ uomo con la mano in tasca

ma quel dio ha avuto vergogna della propria creazione
e se n’è andato lasciando quel tizio sotto la cascata
delle colpe che di generazione in generazione
si sono concentrate sul peso di quel ginocchio sinistro

sarà meglio lasciare al fato quell’ America strana
dove alcuni amano e altri odiano la pelle nera
dove il presidente sventola la Bibbia e minaccia
nel contempo di far intervenire l’ esercito federale

dove ancora oggi i figli dei figli che portarono
lì incatenati e schiavi quelli dalla pelle nera
hanno lavato dalla memoria quell’ orrore e
stupiti li schiacciano con quel sinistro ginocchio...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (5 voti)

Ho l'impressione che quando la gente di colore sarà stufa di morire come mosche, noi bianchi la pagheremo molto cara! Complimenti per il tuo scritto! Un saluto, ciao

il 04/06/2020 alle 21:53

piaciuta molto come hai sviluppato la tua denuncia.concordo su tutto anche se a parere mio nessuno vuole uccidere. Credo che in America la polizia viene educata per educare gli altri ad un comportamento corretto verso la polizia e verso le regole, questi usando un poco di troppo la forza causano morti.

il 05/06/2020 alle 00:18

Capita anche con i bianchi la stessa cosa la crudeltà non ha colore, in chi la esercita fa solo orrore, questo è solo un mio pensiero esulando dal tuo bel testo.Felice notte

il 05/06/2020 alle 02:11

Cosa aggiungere? La prevaricazione non può che generare disordine e proteste, su chiunque venga esercitata e a prescindere dal colore della pelle.

il 06/06/2020 alle 11:24

È un testo che ti fa onore. E rispondo a Malalunaa dicendole che però gli Usa sembrano essersi particolarmente incaponiti e specializzati nel cercare di scaricare quei neri che tanto volentieri invece caricavano per arricchirsi finchè han potuto. E temo che Vittorio abbia ragione: l'Occidente sembra essere sull'orlo della caduta dell'Impero romano e non solo per via dei neri.

il 07/06/2020 alle 14:49

...Grazie Benandato (scrivere Benito mi fa un po' senso, anche se non ne hai colpa...)...in effetti è proprio quello che ho voluto centralizzare...prima se li portano lì poi, quando non gli servono più, li mandano affanculo anzi gli danno un sacco di botte e li ammazzano pure...io li ho definiti strani...ai posteri...

il 07/06/2020 alle 16:21

Se ti va, chiamami pure Ben. Benito non lo sopporto neppure io. Li hai definiti strani: l'inizio "str" va benissimo...

il 07/06/2020 alle 16:43