Pubblicata il 26/05/2020
L’haiku non è il frammento di un insieme.
ogni singolo haiku è unità a se stante.
l’haiku è l’esplosione di colori non detti.
il colore delle cose.

(guga)
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

101.
fughe di volpi
marcano la stagione
dei crisantemi

102.
pòllini d’oro
le dita nel barattolo –
sorride il bimbo

103.
freddo – incessante
gonfia il vento di Marzo
otri di nuvole

(guga
date varie)
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

E' sempre un piacere leggere i tuoi lavori! Un saluto

il 26/05/2020 alle 07:04

Bravo Guido. Ciao.

il 26/05/2020 alle 11:16

Curiosità mia per capire e imparare. in riferimento al 102 perché hai usato l'articolo "le" nel secondo verso? Se lo omettevi e chiudevi il primo verso con una virgola, il secondo verso era un bel settenario Nel 103 perché hai fatto la scelta del salto (trattino) tra freddo e incessante? Così il verso lo costringi ad un senario. Grazie

il 26/05/2020 alle 12:01

Un ripassino alle leggi della metrica non sarebbe tempo sprecato! A) Il secondo verso dell'haiku n°102 è un PERFETTO settenario sdrucciolo; B) La pausa al primo verso del 103 (voluta per dare forza al significato) non inficia il conteggio delle sillabe e degli accenti: fred/do - ìn/ces/sàn/te. Spero sia chiaro… Grazie per l'attenzione e i tentativi di migliorare il mio lavoro. ;-)

il 26/05/2020 alle 16:45

Per completezza di analisi: l'aggettivo "incessante" non si riferisce al FREDDO ma al VENTO.

il 26/05/2020 alle 16:50

Per quanto riguarda il 102 pardon, non avevo notato l'accento sulla terz'ultima sillaba. In riferimento al 103 non mi trovo con te. Se imponi una pausa con punteggiatura imponi anche pausa nel suono e di conseguenza nelle sillabe

il 26/05/2020 alle 17:12

1-1 dunque!... Sul 103, però, ho ragione io: puoi chiedere a chi vuoi! Ciao ;-)

il 26/05/2020 alle 23:24

A me importa capire per migliorare e credo che l’interazione serva a questo, non a competere. Ti riporto l’analisi di un verso della poesia “Uscita mattutina” di Giorgio Caproni che ho trovato in un manuale poi dimmi che ne pensi, se vorrai. … Mordendosi la catenina d’oro, usciva via … Mor / den / do / si / la / ca / te / ni / na / NOVENARIO D’o / ro / u / sci / va / vi / a / SETTENARIO Il secondo verso che presenta una virgola viene “sillabato” in quel modo. Inoltre vi è una interessante osservazione sempre riferita al secondo verso, in riferimento alla parola “via”. “Nel caso di vocale tonica seguita da vocale atona (= dittongo discendente) nell'interno del verso la norma è la sineresi (le due vocali si contano come appartenenti ad un'unica posizione); alla fine, invece, a ciascuna delle vocali viene attribuita una posizione diversa, formando un'uscita piana” Buona giornata.

il 27/05/2020 alle 08:36

Tutto sommato due haiku 4-4-2 contrapposti tra quinari atoni e settenari tonici, evitando che si sdruccioli incocciando i tronchi, porterebbero ad un'uscita piana dalla diatriba...

il 28/05/2020 alle 15:39

Diatriba?...Competizione??… Quando mai!!! Semplici opinioni divergenti. Presentate da entrambi con educazione e competenza. Ciao!

il 30/05/2020 alle 01:58