Pubblicata il 22/05/2020
Trovare un fulgido lume
fra le catarsi della mia Mente,
e osservare il buio frastornante
annichilirsi negli emisferi
di quest'Anima senza nome.

danzare nudi nel campo grigio
della città di questa Sfera;
in bilico fra l'amore e l'odio,
fra il chiasso e il silenzio,
fra la mia guerra e la mia pace.

un pendolo d'attrazioni
balenanti; incessanti i tonfi
e quest'altalena in cui gioiscono
i miei Pensieri da estirpare.

temo la solitudine, ma continuo
a ricercarla in questo campo morto;
e non smaltisco l'indifferenza
che mi scompone e mi ricompone.

sono solo le lettere di un soldato
ammazzato, in una guerra spietata,
e senza fine, senza Paese.

morente i miei pensieri cessano
di esistere e di rigenerarsi;
o smetto solo di classificarli?
  • Attualmente 2.75/5 meriti.
2,8/5 meriti (4 voti)

quello che mi colpisce è l'estrema sofferenza, che può essere di molti, ma la lucidità che dimostri, quello non è da tutti...piaciuta

il 01/06/2020 alle 22:11