Pubblicata il 20/05/2020
Giochi di luce dalla tapparella
filtrano cauti sul tuo corpo supino
ed io rimango in silenzio ad ammirarti
ad ogni alba che allerta il nuovo giorno.

mi sembri tale e quale mai cambiata
sei seminuda ma vesti di bellezza
che immutata par dinanzi agli anni
son più di trenta da quando ti conobbi.

ti vengo accanto. respiro il tuo respiro
lieve poi sfioro le labbra con le mie
e come un soffio accarezzo i tuoi capelli
lambendoti le guance con un bacio

son solo attimi ma vorrei fossero eterni
ti copro meglio aggiustando le lenzuola
e mentre un fremito sulla mia pelle sparge
la tua carezza sul cuore porto via.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)